Lifting

LIFTING MUSCOLO CUTANEO

Rispetto alla tecnica tradizionale di lifting, il lifting muscolo-cutaneo del viso non stravolge minimamente il gioco mimico – evita che la pelle riporti le visibili tracce della chirurgia, inoltre mediante codesta tipologia di intervento non si agisce solo superficialmente ma viene considerata la struttura sottostante (la muscolatura) assicurando un risultato di notevole effetto. I caratteristici segni dell’invecchiamento vengono attenuati grazie ad un riposizionamento delle strutture muscolo-cutanee restituendo in questo modo più freschezza ai contorni. Come per il lifting tradizionale, il lifting muscolo-cutaneo può essere praticato su tutto il viso (face lifting) ma anche parzialmente. In quest’ultimo caso, può interessare la zona delle tempie (lifting temporale: viene riposizionata la regione zigomatica e le sopracciglia) oppure la fronte (lifting frontale: si solleva la fronte e si attenuano le rughe di espressione).

L’unico esito cicatriziale visibile è quello posizionato davanti all’orecchio. Si tratta di una cicatrice che, a guarigione avvenuta, risulterà appena visibile, ma che potrà essere trattata chirurgicamente a 2 mesi dall’intervento con la microchirurgia. Alcuni tipi di rilassamento cutaneo al collo richiedono una incisione supplementare nel sottomento.

LIFTING ADDOME

Per una chirurgia estetica dell’addome dai risultati naturali, il chirurgo dovrà valutare prima dell’intervento lo stato dei tessuti e la situazione corporea generale, rilevando la quantità di cute o grasso da asportare e l’eventuale grado di rilassamento dei muscoli addominali. L’obiettivo della chirurgia estetica dell’addome é di riportare la struttura muscolo-cutanea alla sua sede ideale e rendere teso e tonico l’aspetto cutaneo. L’evoluzione delle tecniche chirurgiche consente oggi una chirurgia in giornata priva di ogni disagio. Il rimodellamento dell’addome avviene in pochi minuti, in anestesia locale accompagnata da sedazione e comporta tempi di guarigione ridotti rispetto alle tecniche chirurgiche di vecchia concezione. Gli interventi hanno un’elevata resa estetica sia perché il ritocco avrà un aspetto non solo armonioso ma anche naturale, sia perché l’esito cicatriziale dell’intervento potrà essere facilmente nascosto anche da un semplice paio di slip, oppure, come nel caso del rassodamento microchirurgico, le cicatrici saranno esteticamente davvero irrilevanti.

LIFTING COSCE

Uno dei fattori determinante sull’estetica della coscia è in particolare l’interno coscia, facilmente soggetto al rilassamento. Si tratta di una zona particolarmente critica destinata anche in giovane età a quella che clinicamente si definisce con il termine “ptosi”. Ciò si determina per diversi motivi; perdita consistente ed improvvisa di peso, assente attività fisica. Qualunque sia la causa, il risultato rimane lo stesso: cosce flaccide, penzolanti, destinate a provocare ad ogni passo fastidiosi sfregamenti, con facile comparsa di smagliature. Per avere un’idea di come potrebbe apparire il profilo delle gambe senza la pelle in eccesso basta sollevare la cute di pochi centimetri spostandola il più possibile verso l’inguine. Questo è quanto si prefigge l’intervento di lifting (che in inglese significa appunto “risollevamento”).