Blog Section

Cellulite: eliminarla è un’utopia, ma la si può ridurre con metodi naturali!

Salute: eliminare la cellulite è un’utopia, ma si può ridurla con metodi naturali!

 CELL 22 - CopiaAlcuni ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine e della Rockefeller University di New York, tramite un articolo che ha fatto storia in quanto risale al lontano giugno 1998, hanno dimostrato che il tipico “aspetto a fossette” della cellulite è semplicemente dovuto all’anomala sporgenza di grasso sottocutaneo all’interno del derma. Effettuando esami istologici su cadavere e su volontari, hanno dimostrato che l’organizzazione dei setti fibrosi sottocutaei è diversa tra uomini e donne:  i setti fibrosi, nel tessuto sottocutaneo maschile, sono organizzati obliquamente, “a nido d’ape”, creando una struttura che consente al grasso di espandersi senza che questo sporga verso la superficie cutanea, mentre nelle donne, i setti fibrosi sono disposti in modo verticale, in modo che il grasso possa spingere facilmente sul derma, provocando avvallamenti e sporgenze. L’aumento del volume adiposo è sicuramente la causa principale della formazione della cellulite, anche se la cellulite colpisce indistintamente tutte le tipologie di donne, dalle modelle alle cantanti vip. Ci sono donne perfettamente in forma che vanno incontro a questo problema, spesso perchè tendono ad accumulare selettivamente il grasso in alcune zone del corpo (cosce e regione trocanterica), o per effetto della posizione abituale degli arti inferiori. La cellulite, infatti, si forma più facilmente nelle zone dove il grasso viene “spinto”contro la superficie cutanea dalla posizione assunta abitualmente (zona dei glutei). Innanzitutto va sfatato un mito: la cellulite non può essere completamente debellata, ma si può ridurre il bruttissimo effetto a buccia d’arancia in modo soft, attraverso un giusto compromesso tra attività fisica, stili di vita, alimentazione e rimedi naturali.

CELLULITE44 - CopiaL’incidenza della cellulite sulle donne è vicina al 90%, per cui non è tutto oro quel che luccica! Le famose soubrette, ballerine e celebrities del mondo dello spettacolo, che mettono in bella mostra i loro glutei scultorei, scampano all’incubo antiestetico per eccellenza solo attraverso ingegnosi fotoritocchi o attraverso le abili e costose mani del chirurgo estetico! Senza ombra di dubbio è il nuoto lo sport più efficace per prevenire e ridurre la cellulite. Consente l’allungamento dei muscoli che contrasta efficacemente il ristagno dei liquidi negli arti inferiori, facilitando il ritorno del sangue venoso al cuore. Lo stile libero è particolarmente indicato contro la cellulite per via dell’intensità della respirazione, mentre lo stile a rana è indicato per l’allenamento di zone specifiche (es. interno cosce e parte superiore delle braccia) in cui normalmente la cellulite è più abbondante. Si può, inoltre,  optare per una camminata o una corsa,  attività che possono essere fatte ovunque, quindi non solo sul tapis roulant della palestra. Per andare a lavoro, potete scegliere di compiere un tragitto a piedi, misurando il percorso col contapassi, oppure potete optare per le scale, invece di salire in ascensore. Sul tapis roulant, potete impostare la camminata veloce con un’inclinazione di 10-15° per sollecitare maggiormente i muscoli di glutei e cosce. E’ preferibile, in ogni caso, procedere per gradi, aumentando step by step  il ritmo e il tempo di allenamento, iniziando da 5 minuti, fino a raggiungere i 30 minuti dopo 1 o 2 settimane. Il jogging è un allenamento completo, poichè coinvolge non solo la parte bassa del corpo, ma anche gli arti superiori, l’addome e i glutei. I meccanismi metabolici responsabili dello smaltimento dei grassi si attivano dopo 30-40 minuti di attività fisica, mentre per la bicicletta, l’organismo mira a bruciare dopo un’ora di pedalate.

CELLULITE BOTERO2 - CopiaRiguardo all’alimentazione, molte donne pensano di risolvere il problema cellulite sottoponendosi a diete drastiche che provocano solo lo svuotamento di viso, seno, collo, interno braccia, mentre la pelle a buccia d’arancia continua a persistere su cosce e glutei. Ci sono però una serie di cibi contro la ritenzione idrica: si a carne magra, meglio se bianca, durante il pasto serale; si a pesce fresco specialmente a mezzogiorno e ai prodotti del mare, che contengono molti acidi grassi, tra cui omega 3 ( contenuti ad esempio nel salmone), che hanno virtù antinfiammatorie e non gonfiano i tessuti; si a yogurt magro, fiocchi di latte e ricotta di vacca. La verdura cruda aiuta a perdere peso, ma non a lottare contro la cellulite, anzi, al contrario, contiene moltissimi sali minerali che favoriscono la ritenzione idrica. E’ preferibile scegliere la cottura a vapore, abbondando con melanzane, peperoni, porri e cavolo. Si a pompelmo rosa, ricco di vitamina C e licopene, entrambi antiossidanti. La vitamina C, inoltre, migliora la circolazione, combattendo ritenzione e cellulite e rafforzando il sistema immunitario. Si a mele rosse, ricche di piruvato, una sostanza antiossidante e tonificante che riduce il grasso corporeo, aumentando la massa magra e prevenendo l‘osteoporosi.

CIOCCOLATO MASSAGGI - CopiaE’ importante ridurre il consumo di sale dalla propria dieta, nello specifico  tutti i cibi salati (affumicati, insaccati, scatolame ecc), optando per erbe e spezie per insaporire i piatti, soprattutto prezzemolo e cipolla, utilizzando moderatamente olio e burro per cucinare, predilegendo la cottura della carne o del pesce a vapore, forno o griglia. Per gli amanti del dolce, un ottimo rimedio naturale anti-cellulite  è il cacao, che contiene teobromina, stimolando la lipolisi e rendendo la pelle liscia e omogenea. Ecco un impacco anticellulite fai-da te con :

  • 4 cucchiaini di cacao
  • 1 fondo di caffè ( che depura l’epidermide)
  • 2 cucchiaini di sale grosso (che assorbe i liquidi e svolge un’azione simile all’argilla contro le impurità)
  • un pò d’acqua calda

Il composto va mescolato, aggiungendo, in base ai vostri gusti, gocce di oli essenziali come limone, jojoba, pompelmo e ginepro, applicandolo 3 volte a settimana sulle gambe, avvolte con pellicola trasparente per almeno 30 minuti, in modo da facilitare la penetrazione dei principi attivi. L’impacco è biodegradabile e interamente realizzato con ingredienti naturali.

OLIO RISO GAMBE - CopiaSe invece avete voglia di uno scrub per gambe e glutei dopo la doccia, annotate questo :

  • 4 cucchiai di sale grosso
  • 4 cucchiai di sale fino
  • 5 cucchiai di olio di riso
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva

Si mescola il tutto, aggiungendo il succo di 2-3 limoni, 15 gocce di olio essenziale di rosmarino e 15 gocce di olio essenziale di menta. Lo scrub va applicato solo su pelle umida, per cui iniziatelo a spalmare  mentre siete sotto la doccia, partendo dalle caviglie e risalendo con movimenti circolari su gambe e glutei. Risciacquate con acqua preferibilmente fredda ( o tiepida, per le meno coraggiose) e avrete gambe lisce e profumate.

…….e se proprio non vi basta lpg endermologie, venushape, mesoterapia, ozonoterapia, ma sempre in mani esperte!